Cambiare lavoro – cercare lavoro – mettersi in proprio – essere una buona madre – essere una buona moglie – essere se stesse – crescere – sognare – costruire – realizzarsi…

Mappe Mentali

Sono affascinata dalle Mappe Mentali. Le Mappe Mentali (Mind Mapping) sono state ideate dallo psicologo inglese Tony Buzan intorno al 1960, perchè aveva difficoltà di apprendimento durante gli studi, e cercava quindi un metodo diverso e più efficace di quello tradizionale.

Inizialmente introdotte come un innovativo metodo per prendere appunti, dopo numerosi studi sulle modalità di elaborazione del pensiero da parte della mente, sono diventate uno strumento per la generazione delle idee e la rappresentazione del pensiero mediante associazioni non lineari.

Il concetto è stato sviluppato sulla base della differenza funzionale dei due emisferi cerebrali:

  • Emisfero sinistro, che elabora le informazioni in modo analitico, lineare, logico, razionale e verbale (liste, elenchi, classiche tabelle, ecc.)
  • Emisfero destro, che elabora le informazioni in modo intutitivo, emotivo, visivo (immagini, simboli, colori, arte, ecc.)

Ad esempio, i metodi classici di apprendimento stimolano prevalentemente l’emisfero sinistro, quello analitico e razionale. Però, moltissime persone rispondono molto meglio a stimoli che coinvolgono l’emisfero destro, quindi immagini, colori, emozioni.

Tony Buzan, attraverso le sue ricerche, è riuscito a sviluppare una modalità che permette collegare, e quindi di far lavorare meglio in sinergia l’emisfero sinistro e quello destro. Come? Attraverso la creazione di una sorta di diagramma nel quale i concetti vengono presentati in forma grafica: l’idea principale si trova al centro del diagramma, mentre le informazioni e dettagli più approfonditi vengono collegati con ramificazioni verso l’esterno.

Per cosa sono utili le Mappe Mentali?

  • Per trovare nuove soluzioni a problemi complessi.
  • Per chiarire un concetto.
  • Per organizzare e pianificare progetti complessi.
  • Per esplorare nuove idee.
  • Per ottenere una panoramica globale in una situazione complessa.

Chi usa le Mappe Mentali?

Chiunque può creare e usare le mappe mentali: gli studenti per lo studio, project manager per gestire progetti, squadre di lavoro, imprenditori, coach, consulenti, casalinghe che vogliono organizzare una cena, una festa, una vacanza, o anche solo le attività settimanali.

Se vuoi provare a costruire una mappa mentale, clicca qui: Come costruire la tua mappa mentale

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: